Pagine

giovedì 17 luglio 2008

Girelle crema e cioccolato

Le ho viste qui la prima volta e naturalmente qui!
Ma sembra che nei foodblog questa ricetta abbia fatto un successone. Io sono rimasta incantata e ho maturato lentamente l'idea di prepararle. L'impasto base mi ricordava molto la torta di rose, che per quanto sia bella a vedersi per me rimane sempre un po` asciuttina, soprattutto il giorno dopo.
Visto che si trattava di una prova ho cercato di ridurre al minimo le dosi usate da moscerino e ho anche sostituito l'uvetta con pezzetti di cioccolato fondente, come sciroppo per lucidarle invece ho usato quello d'acero, che qui a casa non manca proprio mai.

Ingredienti:
300 gr farina manitoba
1 tuorlo
70 gr zucchero
50 gr burro
1 pizzico di sale
circa 100 ml acqua
circa 100 ml latte
scorza di un limone
una bustina di lievito disidratato

per il ripieno
250 ml di panna liquida
250 ml di latte
2 tuorli
una scorza di limone
50 gr zucchero
35 gr farina

Procedimento:
Sciogliere il lievito in 100 ml di acqua aggiungendo un cucchiaino di zucchero. Lasciare risvegliare il lievito per circa 15 minuti.
Versare tutti gli ingredienti nel bimbi e impastare a velocita` spiga per circa due minuti. La quantita` di latte da aggungere va in relazione al tipo di farina. L'impasto dovra` staccarsi dalle pareti del boccale ma rimarra` comunque un po` appiccicoso. Fare lievitare per circa un oretta.

Nel fratempo si prepara la crema.
Mandare a velocita`turbo zucchero e scorza di limone per circa 20 secondi.
Aggiungere il resto degli ingredienti e cuocere 7 minuti, velocita` 4, 80 gradi Celtius.

Stendere la pasta in un rettangolo di mezzo cm di spessore su un foglio di carta forno, versare la crema raffreddata e spolverare con pezzetti di cioccolato fondente. Iniziare ad arrotolare dal lato corto del rettangolo aiutandosi con la carta forno. Foderare una placca da forno e servendosi di un coltello ben affilato tagliare le girelle (circa due cm di altezza l'una). Prendere i vari pezzi delicatamente e disporli sulla placca distanti l'uno dall'altro (io non avevo a disposizione una placca molto grande e lievitando si sono un po` affiancati). Fare lievitare per un altra oretta e infornare a 175 gradi celtius per circa 15 minuti.... o fino a quando le girelle non saranno dorate.
Lucidare con lo sciroppo d'acero.

English version...coming soon

giovedì 3 luglio 2008

The Boston POPS and the Baseball Music Project

video

A settembre dell'anno scorso, quando ho scritto il primo post di questo blog, mi aspettavo di creare delle nuove amicizie virtuali, ma che poi queste si sarebbero concretizzate fisicamente non mi passava neanche per la mente. Da allora ho avuto l'occasione di conoscere Elena di Comidademama, che molti di voi seguono quotidianamente, ma ho anche avuto l'occasione di incontrare quasi compaesani, come Carla di Bolotana, e Annalisa che invece viene dalla mitica Casteddu!!
In questo post voglio ringraziare tanto Annalisa e suo marito Chris, l'altra sera infatti ci hanno dato l'occasione di assistare ad uno dei tanti concerti dei Boston POPS.
Su wikipedia potete trovare molte informazioni su come l'orchestra abbia avuto origine nel lontano 1885 e il suo evolversi nel corso degli anni. Arthur Fiedler svolge un ruolo fondamentale nell'evoluzione dell'orchestra, non solo allargardo l'audience alle classi meno abbienti e avvicinando la musica classica alla cultura popolare americana, ma dando vita ad una nuova tradizione, ancora oggi seguitissima, delle esibizioni gratuite dell'orchestra sulle rive del fiume Charles in occasione del "giorno dell'indipendenza".
Oggi si stima che circa 200.000-500.000 persone prendano posto nel parco per seguire l'esibizione dei Boston POPS, accompagnata anche dai fuochi d'artificcio.

Tornando a me, no, non sono mai andata all'esebizione nell'Esplanade, ho visto la folla e mi e` bastata, il concerto inizia intorno alle 8, ma la gente e` li nel parco dalla mattina con seggioline e copertina a prendere posto. Ho seguito i fuochi d'artificcio piu` volte dagli instabili tetti di Beacon Hill...Belli, favolosi sembrano non finire piu`.


Ora godetevi il piccolo video di Misty Castleberry, che furtivamente ho registrato l'altra notte alla Symphony Hall. L'esibizione rientrava nel Baseball Music Project, dal 2005 le piu` famose orchestre americane, Boston POPS, Detroit, Seattle e Houston Symphony hanno inziato una serie di esebizioni dedicandosi alle musiche scritte sul baseball, combinando musica, poesie e immagini (foto e video) di uno dei maggiori passatempi della vita americana.