Pagine

giovedì 3 luglio 2008

The Boston POPS and the Baseball Music Project



A settembre dell'anno scorso, quando ho scritto il primo post di questo blog, mi aspettavo di creare delle nuove amicizie virtuali, ma che poi queste si sarebbero concretizzate fisicamente non mi passava neanche per la mente. Da allora ho avuto l'occasione di conoscere Elena di Comidademama, che molti di voi seguono quotidianamente, ma ho anche avuto l'occasione di incontrare quasi compaesani, come Carla di Bolotana, e Annalisa che invece viene dalla mitica Casteddu!!
In questo post voglio ringraziare tanto Annalisa e suo marito Chris, l'altra sera infatti ci hanno dato l'occasione di assistare ad uno dei tanti concerti dei Boston POPS.
Su wikipedia potete trovare molte informazioni su come l'orchestra abbia avuto origine nel lontano 1885 e il suo evolversi nel corso degli anni. Arthur Fiedler svolge un ruolo fondamentale nell'evoluzione dell'orchestra, non solo allargardo l'audience alle classi meno abbienti e avvicinando la musica classica alla cultura popolare americana, ma dando vita ad una nuova tradizione, ancora oggi seguitissima, delle esibizioni gratuite dell'orchestra sulle rive del fiume Charles in occasione del "giorno dell'indipendenza".
Oggi si stima che circa 200.000-500.000 persone prendano posto nel parco per seguire l'esibizione dei Boston POPS, accompagnata anche dai fuochi d'artificcio.

Tornando a me, no, non sono mai andata all'esebizione nell'Esplanade, ho visto la folla e mi e` bastata, il concerto inizia intorno alle 8, ma la gente e` li nel parco dalla mattina con seggioline e copertina a prendere posto. Ho seguito i fuochi d'artificcio piu` volte dagli instabili tetti di Beacon Hill...Belli, favolosi sembrano non finire piu`.


Ora godetevi il piccolo video di Misty Castleberry, che furtivamente ho registrato l'altra notte alla Symphony Hall. L'esibizione rientrava nel Baseball Music Project, dal 2005 le piu` famose orchestre americane, Boston POPS, Detroit, Seattle e Houston Symphony hanno inziato una serie di esebizioni dedicandosi alle musiche scritte sul baseball, combinando musica, poesie e immagini (foto e video) di uno dei maggiori passatempi della vita americana.

3 commenti:

koala ha detto...

Anche se siamo ai due capi opposti degli USA chissa' che non ci possiamo incontrare anche noi.
Gli americani son tremendi quando si accaparrano il posto migliore con le seggioline portatili e il cappellino....
Domani lo facciamo anche noi per vedere i fuochi del 4 luglio in riva al fiume.
Happy 4th of July!!!

L'Albicocca ha detto...

Mi piace tanto leggerti… Ti ho assegnato il “Premio Brillante Weblog 2008”. Vieni a vedere di cosa si tratta!

gioella ha detto...

ciao ilaria, ma che belli i tuoi post!ciao!!!