Pagine

lunedì 27 aprile 2009

Coconut flan

La temperatura di questi giorni a Boston e` da non credere! Siamo ancora ad Aprile! Aspettavamo la primavera con impazienza ma non ci aspettavamo di sicuro di ricevere un assaggio d'estate.
Io e gli sbalzi termici pero` non andiamo molto d'accordo, puntuale come al solito, a rovinare tutti i piani del fine settimana, arriva il mal di gola e il raffreddore!
In occasione di un BBQ da un amico avevo preparato questo piccolo dessert al cocco.
No la ricetta non e` sarda; io avevo gia la ricettina pronta per una buona torta di ricotta, ma alla mia domanda "P. cosa porto per il party?" la risposta e` stata "un dolce... ma deve essere a base di cocco!".
Ora la Sardegna e` bella, le spiagge sono favolose e sembra quasi di essere ai tropici vero???...e anche se al Poetto d'estate la vostra pennichella al sole e` continuamente interrotta da un ragazzino che strilla "cocco cocco bello..cocco fresco", vi sembrera` strano ma le palme non appartengono proprio alla macchia mediterranea!
Ecco di conseguenza la mia scarsa conoscenza di ricette COCCOSE!

Coconut flan

Questa ricettina me l'ha consigliata un amica portoricana e` facile e veloce, il procedimento e` uguale al nostro crem caramel, ma con un leggero sapore di cocco. Non so se in Italia sia semplice trovare la crema di latte di cocco, forse??! Se volete provare:

Caramello: sciogliere 1 cup di zucchero in un pentolino stando molto attenti a non bruciare il caramello una volta raggiunta la cosistenza desiderata. Versare negli stampi (io ne ho usati 8).

Mischiare e scaldare i 400ml di crema di cocco e 500ml di latte intero (aromatizzare con la buccia di un limone), portare ad ebollizzione e lasciare raffreddare. La mia amica suggeriva di usare un barattolo di latte condensato, che se pure buonissimo, per me rimane sempre troppo dolce.
Sbattere cinque uova con 1/2 cup di zucchero (la ricetta ne chiedeva 1 cup intera). Aggiungere il latte a filo alle uova e passare al setaccio. Distribuire la crema negli stampi, cuocere a bagnomaria per circa 50 minuti a 180 gradi (se volete evitare il mio primo tentativo ribatezzato "Coconut soup" la prova stecchino non guasta mai). Lasciar raffreddare gli stampi in frigorifero per almeno 5 ore prima di servire.

Coconut flan

5 commenti:

Viviana ha detto...

uffi.. questo tempo ci fa gli scherzetti!!! il tuo Flan è meraviglioso!! voglio provarci pure ioooooooo

un bacioneeeee

Ilaria ha detto...

Benvenuta Viviana, il flan e` semplice e a noi e` piaciuto tanto!!!

Anonimo ha detto...

ma non capisco...vivi in usa e fai?.....
tommaso

Ilaria ha detto...

Ciao Tommaso,
benvenuto nel mio blog! Yes vivo negli States gia` da quattro anni ormai, lavoro per una compagnia farmaceutica..

Aiuolik ha detto...

Direi che è da provare!